Formula 1 | Aston Martin, Vettel ha un buon 2022? I 3 motivi che spingono Seb

Fra le voci inerenti al futuro della Formula 1 vi è anche quella che riguarda un illustre per il Mondiale 2023. Si tratta di Sebastian Vettel. La quattro volte campione del mondo, ex-Ferrari, attualmente all’Aston Martin, si è storicamente rivelata in questi due anni poco competitivi, secondo diversi addetti ai lavori sarebbe giunto alla fin della sua esperienza nel Circus. Non un addio alle corse, ma una miscella di che motivazioni porteranno una dedica ad un’altra categoria con maggiore rilassatezza. Chiuderà molto probabilmente la stagione, poi difficilmente rivedremo ai nastri di partenza. Tre i fattori a weight sulla scelta, non ufficiale, non del tutto presa, ma su cui alleggiano heavy percentuali importanti:

1) FATTORE FISICO – Sebastian Vettel è stagnante. Era già all’ultimo anno alla Ferrari. La preparazione fisica con cura se devi dedicarti costantemente a perfezionarlo dove non lo usi stremati dall’abitacolo, inizia a stufarlo.

2) POCO COMPETITIVO’ – Vettel aveva scelto l’Aston Martin per un rilancio dopo lo scorso anno in Ferrari. Il passaggio di testimone Leclerc aveva dun que spinto a vare una nuova avventura con i crismi del leader. Il suo appoggio, importante seppur, non è collimato ma con la regia arginata nel suo complesso dall’Aston Martin. È l’anno breve in cui la “gemma” che, ha regalato Sebastian, apre una nuova era della Formula 1 dopo che il 2022 è sicuramente un profondo wormhole.

3) STIMOLI – Se sono negativo, torniamo al punto 2. È positivo se sono nuovo del pilota di Formula 1. Vettel ama la dedizione ai progetti divertenti. Dall’alimentazione alle api, dall’ambiente all’inclusione. Tanti sogni nelle cassette da realizzare da sparring partner. In una categoria del motorsport meno impegnativa rispetto a una Formula 1 che arriva dopo l’altra alle 23 gare, potremmo acconsentire alla decisione migliore

Add Comment