Gioco meglio in allenamento che in partita

Avete pensato “Sto giocando così bene in allenamento, ma quando si tratta di partite, no risco a fare il mio gioco”?

In effetti, questo è uno dei commenti che ho sentito quando ero nella mia carriera di allenatore.

Giocatori che mi diacono: sono grande in allenamento ma faccio schifo nelle partite.
Molti giocatori lottano quando è il momento della partita.

È il tuo caso?
Perché giochiamo meglio in allenamento che in partita?

Non se provo a tennis, se provo a competere.
A prescindere dal livello, in una partita ci sarà sempre una pressione maggiore rispetto al campo dell’enllenamento. Devi affrontare questa pressione e concentrarti su ciò che devi fare per avere successo.

Condiviso con 3 suggerimenti per migliorare le tue abilità di gioco:

Suggerimento 1: più partite
Più partite giochi, meglio riuscirai a gestire la pressione e meno nervosa deventerai. A causa della quantità di stress, dobbiamo trovarci nella situazione in cui è più probabile. Inoltre ho notato che quando i giocatori superano molta pressione perche’ vogliono vincere a tutti i costi, se, invece sanno che ci saranno tantissime altre partite (perché sono planificate), questo abbassa quella pressione.
Quante volte giochi le partite di allenamento?
Assicuriamoci ad ogni allenamento un po’ di tempo per le partite, o almeno alcuni punti (potrebbe essere un tie-break, un super tie-break…).
Bonus: fai ancora più pressione su te stesso
Ho beccato un compagno che è stato costretto a darti, ho giocato un set e ho deciso in anticipo il punteggio con cui avrei finito la partita, quindi la pressione era su di lui.
Altri trucchetti per essere sotto pressione: invece di partire 0-0, partire 0-30 al servizio e 15-0 al ritorno. Rischia di affrontare la situazione di pressione durante il riempimento, se si traduce in match play.

consiglio 2: Concentra il tuo obiettivo che solo ti dà
Quando giochi a partita, ti sei concentrato? La maggior parte dei giocatori vuole vincere così tanto che se concentra il suo risultato: vincere. Il problema è che il punteggio non dipende dalla data. Il punteggio dipende dall’anniversario e dalla tua capacità di studiare bene per lo schema delle cose. Vincere non è un obiettivo. È un risultato.
L’obiettivo è concentrarti su ciò che se desideri ottenerlo. Think ai tuoi colpi, pensa ai tuoi schemi migliori e decidi cosa vuoi ottenere. Possono essere cose come prendere la palla in anticipo, aprire il campo in un determinato modo, arrivare a rete, etc. Vedremo il risultato dopo. Il risultato è stato pensato durante la partita, avrei perso di vista le cose che dovrebbero fare per raggiungere il risultato.

Suggerimento 3: preparare un pianoforte di gioco
Dico sempre che la preparazione è la chiave. Le partite si vincono spesso neglitoi. Ed è vero.
Prima della partita prenditi del tempo per sederti con il tuo allenatore o con te stesso e, un piano di gioco. Lo fai prima di ogni partita? Il piano di gioco dovrebbe includere i tuoi schemi migliori, ma anche i punti deboli dell’avversario. Segnando il tuo più grande punto di forza e il tuo punto di sconfitta del tuo avversary, apri una vasta gamma di opportunità.
Bonus: Porta un taccuino È facile essere sopraffatti durante una partita. Una cosa che potrei fare è portare una nota sul campo. Scrivi 3-5 cuce i suoi cui ti concentrerai durante la partita.

Implementa questi 3 segreti (no così segreti) e vedrai una grande differenza. Fine alla prossima volta,

Add Comment