Horner: “Ferrari e Leclerc, gli intoccabili” – Notizie

A Imola arriva un pacchetto di novità destinato ad alleggerire la RB18. Non basterà trovare prestazione, pure necessaria visti i rapporti di forza scritti nel week end del GP d’Australiatra Ferrari e Red Bull. Servire abbinare un livello di affidabilità tale da Eviterò battute d’arresto pesando in chiave iridata. Già tre ritiri in altrettante gare per RB18.

Melbourne è ancorata dalla zona del power unit, il sistema di alimentazione che crea problemi. Dì natura diversa, assicura Christian Horner, rispetto all’origine dei ritiri softerti in Bahrain. Urgono opposizione definitiva.

salva anche tu

Formula 1

Verstappen, clamoroso ritiro in Australia

Ritiro originato dà problemi di alimentazione

“Abbiamo visto una serie di problemi nello squadrone. Sono totalmente indipendente, non c’è nessuna relazione, dobbiamo capire in fretta e risolverli. È chiaramente molto frustrante vedere il ritiro della macchina di Max. Sembrerebbe sia estato un problema nell’impianto di alimentazione del carburante, esterno al serbatoio, ad aver causato il ritiro. Il componente viene recuperato e il pesce torneranno in Giappone. Forniremo a capire l’origine del problema il più in fretta possibile”, assicurava Horner nell’immediato dopogara, ribadendo mangia sia stato a diverso cemento dal Bahrain.

Punti preziosi persi in chiave mondiale

La vittoria all’Albert Park è stata da tutto fuori portata per Red Bull. Troppo superiore la Ferrari vista in Australia. E il dato è degno di nota se si pensa alle parole della vigilia, di un Albert Park – più veloce che en passato – destinato a essere meno favorevole alla F1-75 rispetto alla RB18.

Dopo tre gare si profila già una mini-leak in Chiave Mondiale Piloti, saw e 46 punti di ritardo che accusa Verstappen, primo vero, credibile, avversario extra-Ferrari per Leclerc. Anche eravamo in una giornata nella quale non veloci quanto la Ferrarida Max se provasse a lasciare 36 punti con un secondo posto garantito in due gare (Bahrain e Australia; ndr) e per la squadra sono 50 punti lasciati sul campo. Stato di sarebbe dovuto a classifiche parecchio diverse. Resta ancora molti strada da fare in campionato però dobbiamo risolvere in fretta questi problemi”Amette Horner.

Eviterò il ritiro avuto i connotati di un risultato da limitato, a Melbourne. Altre storie di una RB18 competitiva in contrasto con la Ferrari.

Ferrari e Leclerc non visti dalla Red Bull

In gara Max no aveva ritmo e Charles ha corso in una categoria che conosco. È frustrante non portarsi a casa questi punti. Charles, la sua macchina, sono stati inavvicinabili, noi non abbiamo avuto il passo per sfidarli e l’avevamo vista già al venerdì: in gara si è materializzato“, continua Horner, che richiama un noto adagio nelle corse: meglio avere una macchina veloce e impegnarsi per renderla affidabile, che per potervi dire che è una solidissima ma “lenta” monoposto.

Il problema della RB18 vista in Australia è lo stato dell’assistenza delle prestazioni della potenza della migliore velocità, la potenza degli allunghi. In curva è emersa la sofferenza nel far operzionare le gomme anteriori. Si chiama la Ferrari sulle curve da inserto chirurgico, in più una regolarità di prestazione in gara inavvicinabile.

“Max per tutto il week end non è felice, le gomme anteriori perdevano prestazioni piuttosto in fretta e solo è il segno di una macchina che non ha centrato perfettamente l’equilibrio. Abbiamo delle novità in arrivo che non siamo, ora torniamo in Europa e dobbiamo lasciarci queste difficoltà alle spalle”.

Add Comment