Moto2 Gp Austin (Usa) 2022: vittoria di Arbolino, fuori Vietti ma resta leader del Mondiale

Tony Arbolino è arrivato una gara matta, tra chi ha fatto di tutto to perderla (Vietti e Canet) e chi è sopravvissuto alla carambola iniziale. Era nella forma del milanese, scattato dalla seconda fila, sembrava patire il passo da podio di Canet e Vietti Ho cercato di scappare via nei primi giri. Poi è arrivato l’errore di Vietti, perdita d’anteriore al sesto giro. Facce tristi al suo box, faccia patibolare quella del leader del mondo, consapevole della gravità suo errore (“Ho forzato troppo, non me l’aspettavo, pensavo di avere tutto sotto controllo, invece…” ha poi raccontato). In campionato sarebbe stato un duro colpo da incassare, mentre il suo avversario diretto stava filando via verso una vittoria che avrebbe lanciato in testa alla classifica. Poi, l’altro colpo di scena: la scivolata dello Spagnolo si voltò all’ottavo, mentre cercava di legarlo e si confrontava con Arbolino, all’inseguimento, tenace e determinato a non lasciarlo scappare. Tra lui e Vietti, lo spagnolo è forse quello che ha più da rammaricarsi dopo un week end perfetto, sempre all’attacco, caricato in sintonia con il brano texano. Come d’altronde lo ha dimostrato anche Tony Arbolino che ancora una volta imprigionato il comando della gara ha impresso un bel ritmo, scrollandosi di dosso dixonnel frattempo raggiunto e superato da Ogura. A che punto la gara non aveva più nulla da raccontare, esaurite lui emozioni che hanno segnato le battute iniziali.

Austin, quanti colpi di scena: ma Vietti è sempre leader

Al cugino rivolgo l’incidente che ha messo fuori gara in un colpo sole Aldeguerpossibile protagonista, Cantra colpevole di aver innescato la carambola con una staccata fuori misura, Van Den Goorbergh, Rodrigo e puro Sam Lowes anchor alla ricerca di se stesso da inizio stagione. Tra chi avrebbe potuto e non ha raccolto nulla, anche Pietro Acostascattato dalla quarta fila e scaduto al quarto giro (iniziano a essere tante le scivolate del campione in carica della Moto 3) e simone corsi fuori gara al terzo turno. Morale della gara: Vietti ha mantenuto il primato in classificamentre Canet fu retrocesso al quarto posto, in mezzo ai due contendenti ci sono adesso Ogura, secondo e staccato di 14 lunghezze, e Tony Arbolino ha lasciato solo 16 punti. Se arrivi in ​​Europa con una classifica più che mai aperta.

Add Comment