Rugby, il “Barone” Lo Cicero in visita a Rimini

Festa grande venerdì scorso al campo del RiminiRugby a Rivabella, per l’arrivo di Andrea Lo Cicerone, sostegno della società riminese e accesso all’atletica, alla famiglia tecnica e alla dirigenza. Andrea Lo Cicero, che conosciamo molto come conduttore televisivo e noto come “Il Barone”, è una leggenda vivente del rugby. Ex giocatore nazionale, ha disputato quattro Coppe del mondo di rugby con il ruolo di Pilone sinistro e vanta 103 presenze in nazionale.

Il “Barone” si è intrattenuto a lungo con atleti e dirigenti del RiminiRugby: si, complimenti ad Andrea Bugli per essere il più giovane presidente di una società di rugby della storiaha scherzato con l’amico Rocco Benedetto – cresciuto con la locandina del “Barone” in cameretta – ridendo quando coach Maccan ha inciso le corde dello stadio Flaminio che recitava “Dio c’è, Lo Cicero puro”.

Soprattutto, si è rivolta a integrarsi con la società, che con la nuova stagione inaugurata da Paolo Rambaldi e ora affidata ad Andrea Bugli, sta facendo un passaggio da gigante. “Vedo che RiminiRugby sta lasciando il segno a Rimini e questo mi fa un grande piacere – ha detto Lo Cicero –. Il Rugby è una gran famiglia dove ognuno si impegna per lavorare al meglio, per farlo bisogna allenarsi sempre. Quindi… buon lavoro!

Per Lo Cicero non è il primo ritorno a Rimini: è presente all’inizio del lavoro per il nuovo settore di Rivabella, dove sta successivamente a guardare gli impianti rinnovati ea completarlo per il fatto lavoro. Pregate, dite nuovo a Rimini e dite nuovo con parole di ammirazione e incoraggiamento.

E alla piccola Giorgina che gli chi ha chiesto vedere e se un giorno verrà ad allenare nel RiminiRugby, ha risposto sornione: “Mai dire mai”.

Il saluto di Lo Cicero ai giovani atleti riminesi

Add Comment