Williams, Albon a segno con una strategia pazza – F1 Piloti – Formula 1

Illinois Gran Premio d’Australia Ha fatto un regalo ai tifosi Ferrari per il successo di Charles Leclerc, une alla rabbia di quelli della Red Bull per il ritiro de Max Verstappen ed alla soddisfazione di quelli della Mercedes, in particolare per il primo podio conquistato da George Russell con il Brackley squadra. Esclusi questi aspetti, tuttavia, la gara di Melbourne ha saputo fornire altre emozioni, questa volta tutte concentrate at home Williams.

Per la prima volta in questa stagione, infatti, la storica compagine di Grove ha raggiunto un Piazza nella Top-10farlo con l’uomo meno atteso della domenica: Alessandro Albon. Il pilota anglo-tailandese, scattato dall’ultima posizione in seguito alla squalifica rimediata in qualifica, ha infatti rimontato in punti zona anche grazie ad una strategia unica attuata dal proprio team, che ha richiamato ai box per il cambio obbligatorio solo nel penultimo turno del GP, quando Albon si è ritrovato in settima posizione. In questo modo, con un lavoro impeccabile dei meccanici Williams, l’ex pilota Red Bull è stato curato in pista da 10° postotagliando il traguardo in questa posizione.

Una dichiarazione che ha premiato la fatica del pilota e della squadra, con il numero 23 che ha commentato le proprie sensazioni sulla bandiera a scacchi: “Sono stato bello quanto è durato – Albon ha spiegato – appollaiato abbiamo davvero lottato. Questa è una qualifica di 30 giri per noi. Non so cosa ci sia in quella gomma dura, ma ci va bene ogni volta che la mettiamo. Abbiamo preso una presa lenta, ma ho perché sono uscito a fianco di Zhou, e lui non è riuscito a superarmi. Non abbiamo usato la gomma che consumava molto – ha aggiunto – optando per la dura poiché, con il ridotto degradante, ero sempre più veloce man mano che il carico di carburante scendeva”.
Questa è sicuramente una gara difficile, ma ce la aspettiamo dopo il PL2. Sembra che abbiamo faticato molto con le gomme, sperimentando il graining its entrambe le mescole e lottando per averlo nella sua buona fortuna“, ha commentato perché la sua gara il compagno di Squadra Nicholas Latifi, che ha chiuso al 16esimo posto. “C’è stato molto da fare con più Safety Car e una Virtual Safety Car. Estato bello vedere Alex finire decimo alla fine e sono super felice per tutta la squadra. Questo è l’inizio della fase difficile e sono ancorato dall’esecuzione del trovare da parte mia. Se Alex è in un modo strano questi risultati dalla FW44, allora non c’è motivo per cui non possiamo farlo con l’altra macchina. Ora passeremo un sacco di tempo a guarde traverso i dati e capire come possiamo riuscirci“.

VET | Alessandro Prada

PRENOTAZIONE RIPRODUZIONE

Add Comment