di Sant’Elia e Catania punti pesanti

È DOVUTO SFIDE-

TENAGLIA ALTINO PALLAVOLO – RIZZOTTI DESIGN PALLAVOLO SICILIA CATANIA-

Lotta la Tenaglia Altino Volley davanti al proprio pubblico, ma ad avere la meglio è la Rizzotti Design Pallavolo Sicilia Catania. A chiusa partita in tre set ma molto più combattuta di quanto dica il risultato, con il primo e soprattutto il terzo parziale, terminato ai vantaggi, giocati point a point. La sfida è molto tirata ache tra le attaccanti, con il rossoblu Bulaich Simian che ha realizzato 28 punti e ha vinto il confronto con l’avversaria Kavalenka che chiude con 22. Il Catania risponde al successo di ieri di Aragona, tornando sul quarto palo a -3 dal Club Italia, complice anche la sconfitta di Altino.

IO PROTAGONISTA-

Paolo Collavini (Allenatore Tenaglia Altino)- « Oggi è mancata la squadra, e quando la manca la squadra è difficile affronare bene le partite. Siamo stati più proviamo a mantenere la singola prestazione piuttosto che vedrà un ampio disegno di squadra, questa è una cosa che blocca un po tutto. Per un gruppo come noi è importante stare insieme un pezzo, quando abbiamo un punto di osservazione privilegiato è ciò che fa la differenza. Faccio però i complementi alle ragazze che hanno avuto spazio in campo oggi, è questo chevoglio, chi si riempie in un certo modo e chi fa vedere un grande impegno deve avere un premio in gara. L’obiettivo è quello di lavorare insieme, l’una per l’altra, si gioca in dodici, non in sei».

Mauro Chiappafreddo (Allenatore Rizzotti Desing Catania)- « Le ragazze stasera sono state molto concrete nei importanti momenti, sono state lucide, riscendo a porre a casa tre punti. Bulaich Simian è al nostro punto di riferimento in attacco, una presenza costante, come Kavalenka per le avversarie. Altino è una squadra molto ordinata, esta giocando un ottima pallavolo in queste ultime partite».

IL TABELLINO

TENAGLIA ALTINO VOLLEY – RIZZOTTI DESIGN PALLAVOLO SICILIA CATANIA 0-3 (23-25 ​​18-25 26-28)

TENAGLIA ALTINO VOLLEY: Lestini 9, Zingoni 3, Kavalenka 22, Comotti 8, Spicocchi 4, Gatto 2, Mastrilli (I), Ollino 4, Natalizia (I), Di Arcangelo. Non entrare: Olleia. Tutti. Collavini.

RIZZOTTI DESIGN PALLAVOLO SICILIA CATANIA: Bordignon 5, Bertone 8, Bridi 1, Bulaich Simian 28, Catania 2, Conti 4, Conti (L), Oggioni 5, Poli 3. Non entrate: Picchi. Tutti. Chiappafreddo.

ARBITRATO: Feriozzi, Polenta.

NOTA – Durata Set: 26′, 23′, 29′; Totale: 78′.

ASSITEC PALLAVOLO SANT’ELIA – ANTHEA VICENZA-

Tre punti d’oro in chiave di salvezza quelli conquistati dall’Assitec Sant’Elia contro l’Anthea Vicenza nella quarta giornata della Pool Salvezza. La rosa di Giandomenico si impone in quattro set innestado le marce alte dopo aver perso il primo set. Impeccabile e corale la prestazione dei laziali con cinque giocatrici in due figure. Non c’è continuità invece en el camino salvezza dell’Anthea Vicenza Volley, che dopo la vittoria dello scorso fine settemana contro Altino (3-1 in casa) dazio ripaga in trasferimento.

Un’ottima partenza non basta alle biancorosse, che poi hanno ceduto alla distanza alle padrone di casa. Ancora 2-1 e 24-17, il Vicenza ha trovato la forza di provare la clamorosa rima, disonorando la sua incomprensione al punto del possibile quarto set 24-24.

Vicenza trova il break con Cheli ed Eze (3-5), poi allunga sul +5. Rossini sale a cattedra en attacco, bucando i tris nei punti che valgono nell’ordine 5-11 (diagonale), 6-13 e 7-16 (pipe). Sant’Elia si affida all’esperienza della Fiore, ma il mani out di Ba?a vale il 9-18. Il digiuno di Cheli è stato una sentenza (10-21), così la squadra di Chiappini ha lasciato 14-25 con le mani fuori Nardelli.

Le biancorosse hanno diviso bene nel secondo set (4-6), perché Sant’Elia ha ribattuto con Costagli (come dell’8-8). Progressivamente, l’Assitec cresce e allunga sul 20-15. Doppio ha cambiato ospite (dentro Caimi ed Errichiello), ma non c’è storia: 25-16 in pareggio.

Il terzo parziale è un equilibrato braccio di ferro, rotto dal break vanificato da Ace di Saccani (13-10). L’Anthea se affida all’sperienza di capitan Cheli e Rossini per stare in carreggiata (17-16), trovando l’aggancio immediato con la battuta di Eze. Nuovo elastico sul punto, con i padroni di casa con il mani fuori di Lotti volato 25-20 sul e conseguente sul 2-1.

Nel quarto set, Chiappini avvicenda Nardelli con Lodi sulla fascia, avendo una buona reazione in rosa (4-7). Sant’Elia impatta quota 12, poi vola sul 19-16. Vicenza accusa il colpo e crolla, arrivando a un passo dal baratro (24-17). Qui l’Anthe trovaa cuore e orgoglio per reagire pallone su pallone, facendo un sonoro sonoro. Se arriva il 24-23, con la dichiarazione del registro Eze che garantisce una ricchezza del possibile 24-24, ma nessuna delle compagne si occuperà del secondo tocco, con la palla che cade mestamente nella metà ospite campo: end 25-23 e 3-1.

IO PROTAGONISTA-

Emiliano Giandomenico (Assitec Sant’Elia)- « Devo terribile che devo ringraziare soprattutto il mental coach: ci ha permesso di alzare l’ancora di più il livello. Adesso testa alla prossima, sono tutte partite durevoli però la squadra c’è, esprime quello che preparato. Siamo andati a Catania per provare a vincere».

Luca Chiappini, l’Allenatore Anthea Vicenza – «Dal punto di vista tecnico, il partito ha visto una divisione nella fondazione della battuta: all’inizio siamo partiti aggressivi al servizio, por la loro ricezione è migliorata e la nostra battuta è scesa di intensità. Nel complesso abbiamo dovuto prendere un po’ di coraggio, abbiamo dovuto pagare per la gestione degli errori. La partita non si è concretizzata nel quarto set è un’occasione speciale, ma abbiamo in mano la palla per pareggiare i conti a quota 24».

IL TABELLINO-

ASSITEC PALLAVOLO SANT’ELIA – ANTHEA VICENZA 3-1 (14-25 25-16 25-20 25-23)

ASSITEC PALLAVOLO SANT’ELIA: Vanni 15, Fiore 15, Lotti 12, Montechiarini 13, Saccani 1, Costagli 16, Lorenzini (L), Muzi, Tellaroli, Nenni. Non entrare: Cecchi. Tutti. Giandomenico.

ANTHEA VICENZA: Rossini 13, Piacentini 6, Basa 17, Nardelli 11, Cheli 16, Eze Blessing 3, Norgini (L), Lodi 3, Caimi, Errichiello. Non entrano: Pegoraro, Furlan. Tutti. Chiappini.

ARBITRATO: Puecher, Pescatore.

NOTA – Durata Set: 21′, 23′, 26′, 29′; totale: 99

I RISULTATI-

Club Italia Crai-Sigel Marsala Volley Sì il 05/07/2022

Tenaglia Altino Volley-Rizzotti Design Pallavolo Sicilia Catania 0-3 (23-25, 18-25, 26-28)

Pallavolo Assitec Sant’Elia-Anthea Vicenza 3-1 (14-25, 25-16, 25-20, 25-23)

Egea Pvt Modica-Seap Dalli Cardillo Aragona 1-3 (25-17, 23-25, 21-25, 17-25) Giocata ieri

LA CLASSIFICA-

Volley Sigel Marsala 38 (14 – 9); Club Italia Crai 25 (9 – 14); Anthea Vicenza 24 (7 – 17); Rizzotti Design Pallavolo Sicilia Catania 22 (7 – 17); Pallavolo Assitec Sant’Elia 20 (7 – 17); Sep Dalli Cardillo Aragona 20 (6 – 18); Egeo Pvt Modica 12 (4 – 20); Volley Tenaglia Altino 7 (2 – 22).

GLI NOTE DEL SETTIMANA

Sigel Marsala Volley – Anthea Vicenza, 14-04-2022 17:00, 1a Giornata di ritorno

Rizzotti Design Pallavolo Sicilia Catania – Pallavolo Assitec Sant’Elia, 16-04-2022 15:00, 1a Giornata di ritorno

Seap Dalli Cardillo Aragona – Club Italia Crai, 16-04-2022 20:00, 1a Giornata di ritorno

Egea Pvt Modica – Tenaglia Altino Volley, 17-04-2022 17:00, 1a Giornata di ritorno

Add Comment