JESI / Bacci alla Bit di Milano: «Tappa dell’evento straordinario del Giro d’Italia»

Presente anche la valutazione regionale Giorgia Latini: «Le Marche fucina di grandi talenti sportivi»

JESI, 11 aprile 2022 – Continua il Ente Internazionale del Turismo (Po)fiera manifestazione dedicato un operatore turisticovale a dire viaggiatore, che se si sta svolgendo a Milano.

Presente quest’anno anche il Sindaco Massimo Bacci che ho evidenziato l’evento di eccellenza nella nostra città, Sono arrivato a Jesi da lei decima tappa del Giro d’Italia, il maggiore 17. con lui puro Fabio Lunapresidente della commissione regionale Marchio Coni.

«Jessica è straordinaria – le parole del primo cittadino -. Ha avuto atleti in tutti i settori e con la scherma prendere un onori olimpico più importante di quello del Portogallo. Abbiamo anche il Connecticut del calcio nazionale, il Connecticut del fioretto. Non potevamo lasciare il mandato (in scadenza a giugno, ndr) creare un evento straordinario: il coperchio del Giro d’Italia. E’ lo sport più popolare che c’è in Italia, seguito da più di 180 televisioni in tutto il mondo, una Finestra per noi. Ringrazio Giorgia Latini da il Contributo di ritorno per la realizzazione dell’evento. Siamo soddisfatti: l’organizzazione sta camminando bene, ve lo diciamo noi».

Ha preceduto l’intervento del Sindaco quello dell’assessore regionale alla cultura, Giorgia Latini, per la quale «lr sport è un settore fondamentale per la nostra Regione, testimonianza è infatti Roberto Mancini. Con lo sport le Marche possono accendere i riflettori me turismo attraente, Ho pensato lì Adriatico tirrenico e altri Giro d’Italia. Abbiamo festeggiato la giornata delle Marche insieme ai nostri atleti, ifamo a fucina di grandi talenti sportivi: con il pappagallo vittoria riusciamo per conoscere da lontano il nostro territorio, compressione e piccoli borghi. Lo sport mangia cultura possono essere un grande volano».

A proposito di Marche ed eventi sportivi di rilievo, Paolo Azzi Presidente della Federazione contorno italiano ha ricevuto l’arrivo a Macerata, Città Europea dello Sportun Giugno con i camponati italiani paralimpici della disciplina.

«Jesi è un pezzo importante della storia degli scherma. Grandi campioni, grande scuola dal fondato maestro del truccosono l’ultimo capacità di formare nuovi talenti me Vivrò questa tradizione», ha sottolineato.

Leonora Dottori

(foto in piano primo, il fiduciario Massimo Bacci e il presidente del comitato regionale Coni Marche, Fabio Luna)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Add Comment