MotoGP 2022. Il GP di Austin da 0 a 10 – MotoGP

Da zero a dieci: numero, statistiche e voto per pilota quanto accaduto ad Austin nel GP delle Americhe, non solo in pista e non solo in MotoGP

12 aprile 2022

Chi sa da quanto non accade?

Ducati in Qatar e negli Stati Uniti., KTM in Indonesia, Aprilia in Argentina: fine adesso, sul gradino più alto della MotoGP podium sono salite solo moto europa. Da quanto non accade che nelle prime quattro gare non vince una moto giapponese? Chi sa la risposta?

Zerocome le vittorie di moto giapponesi nelle prime quattro gare della MotoGP

Finalmente è arrivato al suo momento

UNla 22a gara in Moto2, tony arboline ha conquistato il suo cugina vittoria – questo è anche il primo podio – in Moto2. Questo è il quarto successo e il 13° podio in carriera per Tony, 22 anni, non un’ancora.

unoarriva la vittoria di Arbolino in Moto2

Martino dopo Bagnaia

FNel 2021 solo Marc Márquez ha preso parte alla pole position del GP delle Americhe. Solo la Ducati è riuscita nell’impresa di Battere l’otto volte campione del mondo sulla pista “sua”.: nel 2021 con Pecco bagnaia nel 2022 con Giorgio Martino.

Superaremangia la pole (consecutiva) della Ducati

Vieni Kenny Noyes e Joe Roberts

CAmeron Beaubier È il terzo pilota americano a conquistare la polo da lei Moto2: cugino di lui c’erano riusciti Kenny Noyes (Le Mans 2010) e Joe Roberts (3 nel 2020). Per però un pilota a stelle strisce davanti a tutti in qualifica nella classe di mezzo, bisogna risalire al 1989, quando trovare John Kocinski conquistato la pole nella 250 a Laguna Seca.

trevieni in pole USA in Moto2

Austin dopo Valencia, Portimao e Le Mans

UNAndrea Migno Ha vinto la quarta pole in carrier, dopo quella di Valencia 2019, Portogallo e Francia 2021. Migno non ha mai vinto partendo dalla pole, ma e salito tre volte sul podio, secondo a Valencia, terzo in Portogallo e negli USA. Nel complesso, lo sono 11 lattina ottenuto da Andrea in Moto3.

quattrovieni il Polo di Migno

Vedono la Honda nel 2003

uno-2-3-4-5: mai la Ducati aveva ottenuto un simile risultato in si qualifica. E’ naturalmente un evento piuttosto raro, ma non unico, perché in MotoGP ci è stato la Honda nel 2003 a Motegi con Max Biaggi, Makoto Tamada, Valentino Rossi, Sete Gibernau e Nicky Hayden. Ad Austin la Ducati ha conquistato per la terza volta nella sua storia la prima fila con Martin-Miller-Bagnaia. Si chiuderà nel 2021 a Misano, GP dell’Emilia Romagna, con Bagnaia-Miller-Marini e Valencia, GP della Comunità Valenciana – con Martin-Bagnaia-Miller.

cinquevieni da lui Ducati ai primi cinque posti in QP

Il 27 in portante

jGiorgio Martino ha conquistato il suo secondo polo stadio, il sesto in MotoGP, il 27° del vettore (20 in Moto3, 1 in Moto2, 6 in MotoGP). Martin ha preso la pole passando per la Q1: è il quinto giro che accade quando c’è questa formula in qualifica. Prima di lui ci erano riusciti: Márquez (Thailandia 2018), Vinales (Valencia 2018), Bagnaia (Emilia Romagna 2021) e lo stesso Martin (Austria 2021).

mangia la pole in MotoGP di Martin.

58,3% di vittoria

Dopo quella di Andrea Migno, Celestino Vietti ed Enea Bastianini in Qatar; quella di Dennis Foggia in Indonesia; di Celestino Vietti in Argentina, ecco i successi di tony arboline me Enea Bastianini negli Usa: i piloti italiani hanno vinto 7 delle 12 gare fin qui disputate, circa il 58,3%. Per quante volte ho potuto, i piloti italiani ne hanno ottenuto 10 su 36 disponibili, quindi il 27.7%.

divanovieni da me successo in italiano dall’inizio dell’anno

Il pilota più volte a terra

che cosauella di domenica in gara al quarto giro mentre era in quinta posizione è stata l’ottava caduta stagionale di Pedro Acosta. Il giovane debuttante della Moto2 è il pilota che è scivolato di più nelle tre categorie. In Moto3 comando che questo poco invidiabile classifichi alberto surra con 7 in (ad Austin si è procurato a mini frattura dello scafoide destro, in bocca al lupo), in MotoGP Alex Márquez con 6.

ottomangia le cadute di Acosta.

Battuti tutti i primati

me‘stata la nona volta che si è corso ad Austin. Grazie al nuovo asfalto, oltre, ovviamente, al continuo avanzamento di moto e pneumatici, sono stati battiti tutti i primati della pista. In qualifica il nuovo riferimento è 2’02”039 di, in gara il 2’03”521 di Enea Bastianini, la sua distanza è 41’23”111. Nel 2021 Márquez era arrivato in 41’41”435. Con quale tempo, domenica Marc sarebbe arrivato il 14esimo, davanti a Takaaki Nakagami.

novembrevieni a disputare il GP ad Austin

Se aggiungi anche Miller

Dopo Bastianini, Binder, P. Espargaro, Oliveira, Quartararo, Zarco, A. Espargaro, Martin, Rins, ecco Jack Miller: Sono il decimo pilota a scendere dal podio della MotoGP nel 2022. Bastianini e Rins sono stati i primi per pilota ad aver conquistato per podi in questa stagione. In Moto3 bene adesso sono saliti sul podium otto piloti (Foggia, Garcia, Migno, Guevara, Masia, Tatay, Sasaki e Toba), nel sedile della Moto2 (Vietti, Ogura, Arbolino, Canet, Chantra, Lowes e Dixon).

diciannovemangia e pilota sul podio in MotoGP

Add Comment