MotoGP, ritardo trasporti grazie ad Austin: la maledizione della posizione

Il weekend della MotoGP in Argentina sarà ricordato non solo per la storica vittoria di Aprilia e Aleix Espargarò, ma anche per l’annullamento dell’uscita del Venerdì a causa del ritardo dell’air cargo. Un episodio unico e raro? No si direbbe, dal momento che alcuni casi caricheranno in ritardo in vista del GP del Texas, ma non da comprometterne il programma. Ci sono alcuni ritardi inattesi con alcuni dei cinque aerei cargo partiti da Tucuman e diretti ad Austin.

MotoGP nel tricheco cargo

Il primo volo è arrivato al Bergstrom International Airport di Austin e il primo caso è arrivato al paddock del Circuit of the Americas, a 20 minuti dalla base del Texas. Il secondo volo aereo è risalito dal volo, ma il responsabile delle cure se è affetto da Covid, raggiungerà lo stato anticipato del tempo per prendersi cura del caso di volo, e la destinazione martedì sarà a dieci ore dal volo. Per quanto tempo il terzo charter, un Boeing 777 più piccolo, arriverà mercoledì alle 17:00 ora locale. La camera d’aria è stata sostituita per un problema tecnico, ma arriverò senza problemi ad Austin. Ma dal momento che alcune casse devono essere distribuite sulla quinta aereo, del materiale non riceverà ad Austin prima di giovedì mattina.

Il team interessato dà questo nuovo ritardo sono il Mooney VR46 (caso mancano 3), Monster Yamaha (caso 9), Ducati Lenovo (caso 3), Repsol Honda (caso 6), Tech3 KTM (caso 4), WithU RNF Yamaha (4 box), Aprilia Racing (1 box). Per quanto riguarda la vigilia del GP d’Argentina non è un caso isolato e la Dorna rimedierà a questa situazione, al momento ha deciso di allungare il calendario MotoGP 2022 a 21 Gran Premi e alla fine arriverò a 22 round in l’anno successivo. . Al momento il programma del GP degli USA è confermato.

Add Comment