risposta al vetriol di Aleix Espargarò

Quattro punti in quattro gare per Alex Marquez, inizio complicato della tappa Davver MotoGP per il pilota LCR Honda. Austin sarà salvo se finirà dopo cinque curve alla curva 10, quando ha commesso un errore a 190 km/h, passando davanti al primo centro medico a salire sul suo camper. Solo chi abita a Portimao ha riferito che cercherà di dare una svolta al proprio campionato, prima di sedersi al tavolo delle trattative. Ma il week-end texano è estato caratterizzato anche dal dibattito a distanza con Aleix Espargarò, che lo ha accusato di vederlo atteso nelle liberate e nella Q1 per ne la scia.

Alex Marquez frequenta l’Europa

Il bilancio di inizio Mondiale è disastroso per il minore dei fratelli Marquez. Il 20° posto nella classifica iriridata e il feeling con la nuova Honda RC213V non è molto buono. Al termine della gara del Texas, Alex Márquez ha parlato del suo incidente. “Mi sono fatto male alla testa, ma dopo dici minuti stavo bien. Il protocollo dice che questo è buono, ho only lividi sul corpo. Sono positivo, ho potuto fare cinque giri e mezzo in maniera aggressiva e lottando per i sorpassi“. Nella giornata di sabato ha riportato altre due cadute, sintomo che qualcosa dovrà cambiare nel suo stile di guida per interrompere questa scia rifiuto. Sarà studiare utile i dati di suo fratello Marc Márquez: “Spero che Portimao sia un passo avanti lavorando insieme… C’è anche Jerez, quando arriverà in Europa con un sistema, è tranquillo e sarà tanto imprevisto. La classifica sarà più regolare. Sarà importante fare bene in quelle due gare“.

Scintilla nel paddock della MotoGP

Importante non solo per la classifica, ma anche per le scelte future. Anche per lui, alla par di suo fratello Marc, resta qualcosa da risolvere con l’avantreno della RC-V: “L’anno scorso riuscivo a capire quando era al limite, Marc ha provato quello che vale“. Anche e tempi sul twist secco restano difficili da affrontare, nelle qualifiche meglio lavorare di strategia, anche a costo di seguire la scienza di un avversario. In un’occasione Alex Marquez ha assistito ad Aleix Espargarò con la sua Aprilia RS-GP, attaccando le critiche del connazionale a fine sabato. Mail pilota di Cervera ribatte: “Ha continuato molti piloti di sfuggita, dovrò ricordarlo, parte del gioco. So cosa significa la mia sequenza che sono veloce, succede in Moto3, Moto2 e MotoGP“.

Add Comment