Top 10 rugby, Mogliano disadattato Reggio Emilia

Finito 45-19 degli emiliani, passivo eccessivo di Mogliano

Una percussione di Francesco Fabi

Reggio Emilia resiste al grande ritorno di Mogliano e alla sua distanza conquistata con un lungo margine e un punto bonus. Divario heavy ma immeritato e que arriva solo negli ultimi minuti del gioco, quando Mogliano, dopo aver mancato di un soffio il gol del sorpasso, sale nella sua stessa azione, giallo per Finotto, rosso per Drudi e il gol che decide la partita . Poi altre due mete dei padroni de casa che appropritano dei tentativi poco accorti di Mogliano alla ricerca almeno un altro obiettivo. La partita vede i biancoblù portarsi in vantaggio, e successivamente, con poca differenza, salirò il ritorno di Reggio con tre metri che portano le squadre al riposo sul 21 a 9 per il Valorugby. Dal 28′ della prima frazione, si sono dispute mischie no-contest per l’uscita delle prime linee di Reggio, e dal 38′ Reggio rimane in 14 uomini perchè il giocatore uscito per concussion non riesce a rientrare. Come detto Mogliano ci prova, gioca un buon secondo tempo, riduce il gap, ma al momento di fare il passo decisivo a volte. Reggio ne approprita e Mogliano deve re upload un’altra sconfitta senza punti di bonus.
“Non voglio parlare delle decisioni arbitrarie, dice il Capo Allenatore Salvatore Costanzo, My dispiace only per i ragazzi che si sono battiti bene, dal primo all’ultimo e in particolare sono contento che che hanno saputo osare giovani come Spironello e Marini. Forse dovevamo essere bravi a sfruttare il giocatore in più per 30-35 minuti, non ci siamo riusciti. Ma non mi sento di recriminare nulla a livello di impegno, come la scorsa settimana ho se se ottime, e ovviamente ache degli errori che come ho già detto con queste squadre paghi a caro prezzo. Ora ci aspetta l’ultima giornata, tra due setimane, l’ultima cartuccia a nostra disposizione per finire bene la estagione. Giochiamo in casa, doubbiamo prepararci bene e voler finire nel migliore dei modi davanti al nostro publico, che è l’ultimo obiettivo che dovremo raggiungere”.

Add Comment