LA VIRTUS RISCHIA, MA BATTE TRENTO A TEMPO SUPPLEMENTARE – BOLOGNBASKET

VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA – DOLOMITI ENERGIA TRENTO 95-88 AP (21-11, 47-35; 70-62, 82-82)

A partita “brutta sporca e cattiva”, ma alla fin è arrivata la victoria che serviva. Contra un’ottima Trento la Virtus a longo ha dominato, arrivando a +18 nel secondo quarto e +15 nel terzo, ma la parte non è cambiata. E allora l’Aquila – trascinata da Flaccadori (22) e Reynolds (19) – è tornata sotto e ha forzato il supplemento, sprecando più volte la possibilità di vincere mentre Weems affrontava a causa di airball decisamente insolito per lui. Nei supplementari è uscito sul palco Shengelia (19+11 e 5 assist), che ha mostrato tutto il suo repertorio. Tripla, rimbalzi, difesa dura. E il canestro della staffa l’ha messo Hackett. Entrambi sono stati presi per questo, insomma. Vittoria pesata in ottica primo post, anche per le partite senza domani che verranno servirà a keepe l’intensità alta per tutti i 40′, e non solo arazzi. Da segnalare purtroppo l’infortunio alla spalla a Cordinier.

Cronaca: la Virtus parte ad alta intensità, con l’impatto di Cordinier e Shengelia. Trento regge per i primi 5′, poi sbatte contra a grande difesa e al 10′ il parziale è 21-11.
Due canestri di Cordinier ed subito +14. Hervey fa autocanestro, e “sblocca” Trento dopo oltre 6 minuti. Se raggiunge +18, ti darò la possibilità di riprovare. Domani con il secondo quintetto – e in campo Mannion e Alibegovic – ce l’ha Segafredo. 47-35 un gol.
Se strappa e se l’arbitro Attard fallisce, e se continua con il dovuto. La Virtus ruota a +15, ma se si spegne brilla. Cordinier si fa male alla spalla, e mentre Trento inizia a macinare gioco, e con un Flaccadori ispiratissimo torna a -1 (61-60). Poi a 5-0 Weems-Teodosic, e con il canestro di Pajola la sirena la Virtus chiude avanti il ​​​​terzo quarto, 70-62.
Ultimo quarto: Pajola accende un tecnico evitabile – quarta caduta – e l’Aquila trentina è sempre lì. Tessitori fa ottime cose davanti e dietro. Mannion ci prova, ma viene “scherzato” due volte da Flaccadori in pochi secondi. Ma Trento c’è, e azzerando l’attacco bianconero arriva a -2 a meno di 2′ dalla fine, con canestro e Reynolds che falliscono il suo Teodosic. Williams ha fermato Shengelia e Bradford pareggia a 1’24. 82 par, Weems fa un airball, Reynolds sbaglia il tiro del sorpasso, sbaglia Pajola, sbaglia Flaccadori, altro airball di Weems e tempi supplementari.
Nel supplemento Trento va a +2 subito e sbaglia per volte il possibile allungo. Shengelia fa “goal” regala tre dopo un’eternità, e poco dopo difende benissimo la sua Williams, e poco dopo ancora serve l’assist alla Sampson. Il georgiano è uomo ovunque, anche rimbalzo. Il Segafredo accende un piccolo vantaggio, fortunato anche lui in un’azione bizzarra e rimbalzo, e respira con il +6 firmato da Hackett. L’Aquila non ne ha più, e finisce 95-88. Per le Vu Nere, il primo posto è più vicino.

VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA – DOLOMITI ENERGIA TRENTO 95-88 AP (21-11, 47-35; 70-62, 82-82)
VIRTUS: Tessitori 6; agnello 9; Manione 7; Pajola 7; Alibegovic 2; Harvey 7; Ruzzier NE; Shengelia 19; Sansone 8; Hackett 10; settimane 14; Teodosico 6. Tutti. Scariolo
TRENTO: Johnson 10; bradford 16; Williams 14; Reynolds 19; Con te 2; Morina NE; Forray 3; Flaccadori 22; mezzanino 0; Dell’Anna NE; Ladurner 1; Carolina 1. Tutti. mulino

Add Comment