Rugby, 6 Nazioni femminili 2022: la situazione dopo la 3^ giornata

Inizia ufficialmente il duello tra Inghilterra e Francia. Record di pubblico per i Red Roses che hanno segnato undici metri. Meno brillanti Les Bleues, ma ho conquistato il bonus point al termine del primo tempo, mentre l’Irlanda supera l’Italia in campo e in classifica

Terzo del torneo Sei Nazioni femminile Ho iniziato a delineare che io tutti se partecipo alla veglia, vale la pena dirlo al consueto Testa a testa attraverso l’Inghilterra e la Francia, hai rimato le sole imbattute in top alla classifica. Squadre che, but, sowed arrivare allo contro finale di Bayonne del prossimo 30 aprile in uno stato diverso. l’Inghilterra è la vera forza della kermesse, capace di sbaragliare senza ostacoli la concorrenza e di essere il grande attacco con 189 punti marcati, la bellezza di 31 mete (in tre parti, so che la matematica non è un’opinione, si parlava del più dei diciotto media per singolo incontro), e il miglior professa Con appena 2 metri, 10 punti subiti, con Kelsey Jones per il Galles capace di vendere il secondo a varcare la linea contro i Red Roses. Agli antipodi c’è invece lItalia, Peggior è diverso con 142 punti al passivo, e attacco con appena 14 marchi, ma almeno la consolazione di aver trovato il primo gol della manifestazione con melissa bettoni. In generale la classifica dice Inghilterra e Francia 15 punti, Galles 10, Irlanda 5, Scozia 1 e Italia 0.

Inglese Valanga a Gloucester

l’Inghilterra Vince 58-5 la prima parte di Casalinga dopo la trasferta di Edimburgo e Parma con doppietta di allodola davies e della ritrovata jess violazione, il Jess Express non sembra aver perso il vizio al rientro in nazionale. Say Abbie Ward, Sarah Bern, Alex Matthews, Shaunagh Brown, Emily Scarratt e Sarah Hunter sono un altro brand albioniche. Pubblico dà record con 14.689 spettatori, superando i 10.974 dell’anno precedente al Twickenham Stoop ogni volta che controllava Galles – al Kingsholm di Gloucester, terzo più grande stadio per il rugby en patria: un fatto che valorizza ulteriormente il risultato. Emozione speciale per Natasha “Mo” Hunt, cresciuta con la maglia bianconera e per gli stessi tifosi che hanno “costretto” le ragazze di Simon Middleton ad un’ora di straordinari al termine del match con autografo e selfie. Gioia meritata per quello che è il cinquanta successi consecutivima guastata dall’infortunio (rottura di un gambero) occorso nei minuti iniziali ad Abby Dow.

Laure Sansus Miglior Marcatrice

Prove meno convincenti della Francia in un gioco che i britannici definisconoebbero un gioco a due tempi. Transalpine ciniche che hanno limitato lo sforzo segnando quattro mete di fatto in altrettante occasioni in attacco, puntando sul bonus in prime tempo chiuso 3-28 a Glasgow controlla la Scozia. D’altronde, per le ragazze di Annick Hayraud Non sarò senza un po’ di preoccupazione, considerando che nel 2020 l’ultimo turno di Scotstoun si è concluso con un bizzarro pareggio 13-13. Decisivo nel mercato francese il test della mediana con un sempre più ispirato laure sansus, autrice di un’altra doppietta dopo quella contro l’Irlanda e ora in vetta alla classifica delle mete del torneo con 4 punti, e Jessy Tremouliere, schierata por la prima volta como numero 10 al nono anno di distanza. La fine del Romagnat fuoriclasse di Francia ha lasciato la sua prova del giocatore del match con un gol personale e tutte le trasformazioni, regalando un puro saggio a partita aperta delle sue incredibili capacità balistiche. L’ultimo gol di capitan Gaelle Hermet sul bel primo tempo, l’unico segno in pieno stile francese. Nella ripresa, con un gol mancato di Leah Bartlett, parziale di 5-0 con il ritorno a punto di Chloe Rollie, reentrata dopo l’assenza contro il Galles. La notizia positiva per la Francia è quella tre sue quattro delle migliori marcatrici delle Sei Nazioni 2022 sono delle Bleues. Laure Sansus era in testa assieme all’inglese Emily Scarratt con 20 punti, davanti a Jessy Tremouliere con 19 e Caroline Drouin 18.

Sorpasso Ireland nella laureata World Rugby

Ultima sfida di giornata che l’ha visto soccombere Azzurrapuro avanti con il calcio piazzato di Beatrice Rigoniper 29-8 controllo a’Irlanda dominante. Entra in casa con Lucy Mulhall, Neve Jones, Eve Higgins e Katie O’Dwyer. Pubblico delle grandi occasioni, non le pessime condizioni meteo, al Musgrave Park di Cork, per il primo ritorno di un teatro femminile, con 5.039 spettatori. Vigilia azzurra funestata dalla positività di alcune ragazze e andrea digiandomenico Costretto all’ultimo a quattro cambi di formazione, mentre l’Irlanda ha proseguito lo slogan delle maglie con presenze illustri: stavolta è stato il turno del capitano del Munster, Peter O’Mahony. Con la vittoria di Domenica, L’Irlanda ha anche superato l’Italia nella classifica mondiale al settimo posto e l’Azzurre vicino persino a salvare se le spalle danno un sempre più Galles. Prega una settimana di sosta. Se torna al Venerdì Campo 22 a Cardiff dall’Arms Park per il pagamento anticipato Galles e Francia. Sabato 23, Italia nuovo allo stadio Sergio Lanfranchi di Parma, controllare la Scozia, mentore dominicano 24 se completi il ​​quadro della quarta giornata in Welford Road di Leicester con Inghilterra-Irlanda.

Add Comment