Trento, Flaccadori “Per essere da EuroLeague Trinchieri mi ha voluto regista”

Diego Flacadori, ancora uomo del giorno dopo, la grande prestazione di sabato sarà contro l’Happy Casa Brindisi con una prova di 30 punti (9/13 dal campo e 10/10 ai liberi), 7 rimbalzi, 8 assist e 43 di valutazione ( qui gli mette in evidenza la sua performance) spiega al Corriere dello Sport la sua trasformazione. Partito infatti da Trento come guardia in direzione del Bayern Monaco, è tornato alla BLM Group Arena occupandosi di questa stagione da trequartista. Con ottimi risultati.

Flaccadori e la parte perfetta. Ho fatto una premessa: per me la condizione fisica è fondamentale per contestare il punto buono. Sono un giocatore che se colpisce all’uno contro uno ea cui piace andare ad attaccare il ferro. Se non sto bene divento prevedibile, molto più che normale. Sabato scorso mi sentivo benissimo. Le gambe rispondevano al meglio. Devo dire al tabellino non ho mai pensato. Poi nell’ultimo quarto ho meso due canestri da tre de row e mi sono caricato. Così la mia partita è diventata aggressiva al maximo. Alla fine quando il mio hanno fatto vedere criptato una piccola sorpresa ero anche io.

Giocare o fare la guardia? Sulla mia scheda personale il ruolo di Guardia se è sbiadendo sempre di più e sta lasciando trasparire quello di trequartista. È un viaggio per iniziare la scorsa stagione al Bayern Monaco con il tecnico Trinchieri. Lui mi disse che per avere una dimensione da giocatore di Eurolega dovevo trasformarmi. Ho vinto la sfida ei risultati sono stati che più buoni. Anche Lele Molin a Trento ha deciso di continuare la sua questa strada. Non è un passaggio completo, ho ancora molto da imparare.

Trento. È la rosa che ho lanciato e alla quale devo tanto. La sento mangiare la mia casa. Se crei un sentimento cementato, dagli le dovute finali giocate. Ebbene, quello che accadrà in futuro non è così immaginabile. Ora la mia unica preoccupazione è legata alla stagione di Trento.

Flaccatori da Nazionale? Dopo l’esordio in azzurro il rapporto si era affievolito per vari motivi. Poi ho avuto la possibilità di girare e avere minuti importanti nelle qualifiche per i Mondiali. Ho così tanto da giocare in Nazionale e farò di tutto per farlo ancora.

Add Comment