Zebre: Rizzi rinnova fino al 2024

Il giovane e talentuoso numero 10 Antonio Rizzi continuerà a dirigere i trequarti delle Zebre fino al 30 giugno 2024.

Dopo due stagioni a Parma condite da 35 presenze e 163 punti segnati col XV del Nord Ovest, il 24enne friulano – fresco della nomina di Player of the match nella sfida in casa dei Newcastle Falcons – ha deciso di prolungare di altri due anni la sua permanenza con in franchising, continuando con il suo viaggio verso la crescita nel rugby internazionale.

Le parole del centrocampista di apertura Antonio Rizzi, al cugino nuovo con le Zebre: “Sono felice e triste di averne nuovo con le Zebre. Nelle ultime due stagioni ho raccolto minuti importanti e sento di aver dato il mio contributo alla squadra. E’ una bellissima soddisfazione personale, sono felice di poter continuare a crescere e confrontarmi con il buon umore di questo campionato, ora che inizio il mio quinto anno nel torneo. Ringrazio la Società e lo staff tecnico por la fiducia nei miei confronti. Cercherò di ricambiarla al meglio in campo”.

La carriera di Rizzi inizia con il Leonorso Rugby Udine giovanili, società della sua città natale, di cui è anche capitano e con cui ha vinto il Trofeo Topolino nel 2010 e ancora nel 2012, ricevendo nel frattempo la nomination di miglior giocatore del Torneo .

Giocatore solido e cresciuto nelle percentuali dalla piazzola, il friulano trequarti passa successivamente al Mogliano Rugby con cui si laurea campione d’Italia U18 nel 2016. 12 febbraio 2016 a San Donà di Piave nel secondo turno del torneo contro l’Inghilterra.

Allenatore di Ritrova Roselli – attuale capo allenatore delle Zebre – l’anno successivo, a rich season di soddisfazioni per l’Italia U20 che chiude il Mondiale di categoria in Georgia ad uno storico ottavo posto.

Nella tenuta 2017 firma il trasferimento al Petrarca Padova, vince ancora una volta la maglia della Nazionale U20 e diventa campione d’Italia nel 2018, battendo il Calvisano 19-11 nella finale del Plebiscito.

Il n° 10 approda dove Treviso si ordina nel campionato Celtic, nella Challenge Cup e nella Champions Cup con la Benetton Rugby. Dopo due stagioni, 24 presenze, cinque mete e 62 punti segnati coi Leoni, Antonio firma il suo passaggio alle Zebre, squadra con cui è giunta la convocazione al radono della Nazionale maggiore in vista di Sei Nazioni 2020, però senza esordire con l’ Italia.

Rizzi – che è sempre nell’orbita dell’attenzione dello staff tecnico Azzurro – è uno degli orgogliosi della vittoria dell’Italia in Uruguay questo novembre.


Add Comment