Guerra Ucraina, Vettel: “Dovremmo raccogliere denaro” – F1 Piloti – Formula 1

Il 2022 dire Sebastian Vettel A livello sportivo si inizia nel migliore dei modi. Il proprietario dell’Aston Martin ha saltato la prima data di scadenza dell’anno a causa del Covid e in occasione del suo problema stagionale, in Australia, la trazione integrale ha dovuto affrontare il maggior numero di problemi che ha girato in pista. Il suo monoposto ha lasciato a piedi nelle PL1 e PL2, mentre nella terza sessione, sabato mattina, è stato lui ad abattere contro le sweepe de protezione. Analogamente la gara di #5 si è conclusa con a mesto ritiro Dopo uno schianto contro il muretto nel tratto tra le curve 4 e 5.

Fuori dai circuiti invece Vettel, perché mangia molte persone in tutto il mondo, è rimasto particolarmente colpito e turbato dal dramma che sta vivendo la popolazione dell’Ucraina, il cui territorio è invaso dallo scorso 24 febbraio dall’esercito russo. L’ex pilota della Ferrari sia nei test che in gara in Australia ha indossato un casco per sostenere il paese che adesso si trova sotto le bombe, recante un messaggio che invita a porretermine agli scontri. Il nativo di Heppenheim ha però manifestato la volontà di compiere zioni più concrete per aiutare chi in questo momento ha perso tutto.

chattare con il sito fan del gpf, Dunque, Vettel ha sponsorizzato la realizzazione della Formula 1 parte di a raccolta fondi che possa aiutare specificamente la popolazione vittima degli attacchi portati dalle truppe di Mosca. “Penso che la maggior parte del cucito sia necessario per aiutare la persona su cui si basa – ha spiegato Vettel – oltre ad un ripo occorrente che hanno cibo, coperte, pannolini. Qualsiasi cosa se possa pensare. E per poter avere tutte queste cose, alla fine, hai bisogno di soldi. Quindi ho pensato che organizzare qualcosa e raccogliere denaro – aggiunse il tedesco – voglio dire, la F1 fa girare un sacco di soldi. Possiamo magari aiutare istituendo una modalità per raccogliere denaro. E ho pensato che sia quello che dobbiamo fare. Older ad essere il nostro sostegno dobbiamo agire e aiutare“.

PRENOTAZIONE RIPRODUZIONE

Add Comment