La Juve e il ridimensionamento dei costi: il caso Cuadrado spiega tutto

C’è una situazione contrattuale in casa Juve che semina fotografia bene l’attuale situazione. Un nuovo corso votato al contenimento dei costi, tutta la rivalutazione di tutti quegli ingaggi figli di accordi ormai completamente fuori contesto storico e stipulati nell’era pre-Covid. Occorre ridimensionare la vita globale, la Juve è ormai determinata a rimodulare entrambi i contratti ea metà strada tra la loro scadenza. con citazione, un caso emblematico: quello legato a Juan Cuadrado. Uno che è stato approvato dalla proroga automatica in virtù dell’accordo relativo all’ultimo nuovo contratto di novembre 2019. E che invece è ancorato al centro di un affare chiuso.

IL VECCHIO ACCORDO – Bando in autunno, di fatto definito in estate. Quando il colombiano rifiutò una montagna di soldi in arrivo dalla Cina per restare in bianconero e osare il via tutta una nuova portaerei. Già, perché archiviata definitivamente la grave disgrazia, dalla stagione vissuta alla corte di Maurizio Sarri è cominciata a seconda giovinezza per Cuadrado, diventato strada facendo sempre più continua e sempre più decisiva, confermandosi in questa versione di crescita anche con Andrea Pirlo e Max Allegri . L’ultimo nuovo arrivato sarà il 30 giugno 2022, la nuova tappa con opzione del nuovo arrivato a favore del club con queste condizioni economiche (5 milioni di bonus netti inclusi) che verrà automaticamente inviato alla presenza numero 40, contestata il Sabato da Cagliari. Già aspettava anche il compenso per il suo agente Alessandro Lucci nel caso fosse rimasto puro nella fase successiva, che era di 400mila euro.

IL NUOVO ACCORDO – Allora perché non si procede all’annuncio di rito? Perché i comuni Juve e Cuadrado stanno dialogando. Il colombiano ora è in una posizione di forza, di fatto ha un contratto in tasca ancora per una stazione. Mail club bianconero vuole in ogni caso rivedere i termini economici, no spsa da quasi 10 miloni lordi per Cuadrado nella prossima estagione, piuttosto si discute ormai da mesi di un biennale (or 1+1) da 3-3,5 miloni . La trattativa, quindi, continua. E fotografia tutto sommato chiaramente l’attuale strategia della Juve.

Add Comment