TMW – Atalanta, primi scontri di mercato tra Gasperini e Congerton. Sartori è già fuori

adesso

Lee Congerton Ormai da qualche settimana è a tutti gli effetti il ​​​​​​referente del mercato dell’Atalanta. In arrivo ufficialmente il 7 marzo come nuovo Responsabile dello Sviluppo Internazionale dell’Area Sport, l’ex allenatore del Leicester City è oggi il referimento dei Percassi e di Gasperini per quanto riguarda l’imminente fine del mercato del calcio.

Negli scorsi giorni è andato in scena un lungo confronto proprio tra Gasperini e Congerton per raccontare come è cambiata l’Atalanta in vista della stagione 2022/23. Sono d’accordo sul fatto che questa squadra abbia bisogno di un intervento profondo derivato dal mercato per via del gruppo storico che l’ha caratterizzata e il successo recente è probabilmente, alla fine di un ciclo. Saranno così sul mercato tanti giocatori, da Pasalic a Miranchuk, passando per Hateboer ma anche uno tra Zapata e Muriel. E non solo, se sparsi da 7-8 incedibili a costruire intorno ai pappagalli – il loro tutti, Scalvini Demiral, Koopmeiners e Vogue – la squadra della prossima stagione. Reporting alla base i giovani più interessanti, abbassando l’età media con forti giovani di prospettive. Ragionamenti a cui Giovanni Sartori non è stato imprigionato: il condottiero che in quest’anno è uno dei manufatti della costruzione della grande Atalanta ormai da qualche settimana è completamente fuori dal progetto. Ripartirà da un’altra piazza, potrebbe essere Bologna.

Pagliuca sarà d’accordo?
Condividendo questo programma, ed entrerò in ancoraggio proprio per nome, Gasperini e Congerton restano comunicati per motivi di dipendenza della Dea. Da capire adesso è che questo programma sarà condiviso da Stefano Pagliuca, che è ufficialmente il nuovo co-presidente anche nell’organigramma del club bergamasco. Opure se i nuovi soci di maggioranza avranno idee diversità: su questo punto, non c’è stato anchors a confronto.

Probabile il nuovo reddito di un leader nell’organigramma
A tal proposito l’Atalanta sta valutando anche l’ingresso nell’organigramma di un nuovo leader che prenderà nominalmente il posto di Sartori, il resto di Luca Percassi e Lee Congerton insieme Gasperini – Pagliuca non deciderà sullo stravolgere tutto – continuano a influenzare e decidere il mercato della Dea. L’idea è quella di un leader italiano che possa aiutare nelle operazioni di mercato del calcio ma anche presentare il club Dinanzi al microfono e negli incontri istituzionali.

Add Comment