Wolff: “Ai fan non importa dove corriamo” – Formula 1

Inizio della pandemia di Coronavirus calendario La Formula 1 è recentemente cambiata, qualche legata alla situazione sanitaria di vari paesi ospitanti, altre hanno avuto una spiegazione prettamente economica. No sono mancate le polemiche, con la cancellazione del Gran Premio di Russia a causa della guerra in Ucraina ma la contestuale conferma della gara di Gedda, non nostante i missili a 20 km dal circuito.

Insomma, la scelta della Formula 1 ne discuterò sempre, anche quando è pallido che se organizzo il garage per impinguare i portafogli soddisfacendo la voglia americana di F1. Gli ultimi empi sono miami me Las Vegasche ha debuttato rispettivamente nel maggio 2022 e nel 2023. Toto Wolff, tuttavia, ha dichiarato che questo Gran Premio: “Penso Stefano Domenicali sto facendo un ottimo lavoro trovare un equilibrio tra nuovi siti interessanti, attrattiva non solo per il pubblico ma anche dal punto di vista finanziario. Non ci poteva essere niente di meglio rispetto a Miami e Las Vegas“, ha detto l’austriaco secondo quanto ha riportato la testata tedesca Motorsport-Total.com. “Penso che la maggior parte del tifoso che segue la Formula 1 sia elaborata dalla TV o dai social media, ma non mi interessa se corriamo. Baku non è un garage che fa parte della tradizione della Formula 1, ma è un posto fantastico dove correrò“.

PRENOTAZIONE RIPRODUZIONE

Add Comment