GP d’Australia, qualifiche: fragoroso Leclerc, pole! Verstappen 2°, Sainz 9° – Notizie

La pole position dà urlo per Charles Leclerc qualificato per il GP d’Australia. Grande svolta del monegasco che ha portato a casa la seconda partenza al palo della stagione, mettendosi dietro le Red Bull di Verstappen e Perez. Solo 9° Sainz ha fatto una qualifica molto sfortunata. Notizia non in differenza: per la prima volta dall’inizio dell’era ibrida, non c’è una Mercedes in pole a Melbourne.

— Formula 1 (@F1) 9 aprile 2022

salva anche tu

Formula 1

GP d’Australia, il super Leclerc conquista la seconda pole Ferrari del 2022

Q3: Charles, che svolta!

La sessione decisiva è stata contrassegnata dalla bandiera rossa dovuta all’incident in curve11 di Fernando Alonso. Lo inglese aveva appena fatto segnare il momentaneo record nel settore centrale, ma appena dopo il botto si è aperto in radio spiegando subito di avuto un guasto idraulico che gli ha impedito di scalare la marcia e così di finire contro le sweepe. In questo francamente sfortunato Sainz, che gli ha regalato un grande colpo di scena che però non è necessario completarlo per questioni di istantanee, con un tempismo pessimistico della bandiera rossa dal suo punto di vista. Con una sola curva a disposizione, gli inglesi non hanno fatto bene a superare la quinta fila a causa di un errore commesso nel suo unico tentativo valido alla curva 10. Cosa mai accaduta prima con Charles Leclerc, perfetto nella sua ultima curva riuscita: impossibile per gli altri pareggiare il suo 1’17″868. Dietro di Lui era dovuto alla Red Bull, con Verstappen 2° e poco dispiaciuto il comportamento della RB18 (ritardo di 0″286), mentre Perez era 3° a 0″372. Applausi Norris che ieri sera ha portato la McLaren in seconda fila era a 0″835 dalla vetta, quindi le Mercedes di Hamilton (957 millesimi di svantaggio dalla pole, Persian la possibilità di eguagliare il record de Senna di 7 pole di fila nella stessa gara) e Russell (+1″065), con George che parteà affiancato da Ocon. Quinta fila tutta spagnola con Sainz ed Alonso.

Q2: Ocon prima di Gasly

Nella fase centrale della lotta serrata si qualifica per entrare nei primi dieci traguardo, riuscito ad Esteban Ocon da soli 9 centesimi nei confronti di gassoso, primo degli esclusi. Insieme Pierre ha eliminato anche Bottas (che ha visto la fine del suo lungo periodo di qualifiche in Q3, 103° di fila), Tsunoda, Zhou e Schumacher. Non il primo minuto è finito sotto inchiesta Perez, accusato di non aver rispettato una bandiera gialla nel terzo settore dovuto ad un’uscita di traccia di Russell. Il Casabella sarà ascoltato una bella qualifica.

Q1: Botto dopo Stroll e Latifi

A due minuti dalla fine, mentre la sessione andava verso la sua conclusione, incidente verso curva 6 tra Latifi me Camminare, peraltro con Lance appena entrato in pista dopo il botto nelle FP3. Ho capito male attraverso i canadesi, con Nicholas che non ha utilizzato la macchina distrutta, mentre la sua Aston Martin non ha avuto la sospensione precedente. Traffico autostradale alla ripartenza, con i piloti che hano temptato lungo di negoziare la posizione en pista; alla fine fuori Albon (appena 31 i millesimi di ritardo dall’ltimo dei qualificati in Q2, Schumacher, con l’inglese que alla fine è rimasto in pista per uno scherzo), Magnussen, Vettel (In pista alla fine, solo grazie alla fascia rossa che ha permesso ai suoi meccanici di completare il lavoro di costruzione delle macchine a causa dell’incidente nelle FP3), Latifi e Stroll, che hanno utilizzato tutto il tempo.

salva anche tu

Formula 1

GP d’Australia, Latifi e Stroll se ha mancato la Q1: incidente brividi

La Griglia di Partanza

Riga 1: 1. Charles Leclerc (Ferrari) 1’17″868 2. Max Verstappen (Red Bull) +0″286
Riga 2: 3. Sergio Perez (Red Bull) +0″372 4. Lando Norris (McLaren) +0″835
Riga 3: 5. Lewis Hamilton (Mercedes) +0″957 6. George Russell (Mercedes) +1″065
Riga 4: 7. Daniel Ricciardo (McLaren) +1″164 8. Esteban Ocon (Alpine) +1″193
Riga 5: 9. Carlos Sainz (Ferrari) +1″540 10. Fernando Alonso (Alpine) (senza tempo)
Riga 6: 11. Pierre Gasly (AlphaTauri) 12. Valtteri Bottas (Alfa Romeo)
Riga 7: 13. Yuki Tsunoda (Alpha Tauri) 14. Guanyu Zhou (Alfa Romeo)
Riga 8: 15. Mick Schumacher (Haas) 16. Kevin Magnussen (Haas)
Riga 9: 17. Sebastian Vettel (Aston Martin) 18. Nicholas Latifi (Williams)
Riga 10: 19. Lance Stroll (Aston Martin)* 20. Alexander Albon (Williams)**

*3 posizioni di penalità

**escluso titolo di studio

io tempi

Add Comment