Haas nei guai: Uralkali rivuole i 13 miloni già versati – Formula 1

“Poiché la parte più consistente del finanziamento per la sponsorizzazione della stazione 2022 è già stata trasferita ad Haas ed in considerazione del fatto che la squadra ha concluso il contratto prime di inizio stagione, Haas è venuta meno ai suoi non confronta di Uralkali e viene quindi chiesto il rimborso immediato delle somme versate”. Attraverso questa comunicazione ufficiale uracaliIl colosso russo del potassio di Dmitry Mazepin, padre di Nikita, ha confermato la propria posizione nel confronto dell’Haas, squadra che ha seguito l’invasione dell’Ucraina dalla Russia, sfruttando di conseguenza il calendario F1 del cap Sochi ha deciso che interromperò ogni legame con Uralkali e Nikita Mazepin.

Il direttore della squadra Gunther Steiner aveva sottolineato che per i legali non erano state semplici quelle intercorse ad inizio inizio marzo e la comunicazione degli Uralkali ne è un esempio. Secondo quanto costa l’edizione moderna di Il Corriere dello Sportneonato, l’Haas invece ritenere di avere diretti a posteriori 8 milioni in risate per il mancato guadagno Atteso in corso nel 2022 per il successo dell’Uralkali atteso dalla sponsorizzazione dell’arco nel 2022. Quinto posto in Bahrain che permette alla società Statunitense di occupare la settima posizione nella classifica Costruttori.

PRENOTAZIONE RIPRODUZIONE

Add Comment