Scandicci domina Gara2, tappa finita per le Farfalle


Se lo spengono lucido sulla stagione della Unet e-work Busto Arsizio cosa sta arrivando travolta anche in gara 2 dalla Savino del Bene Scandicci per 0-3 (14-25, 18-25, 15-25), lo stesso risultato imposto dalle toscane già nel match di andata di domenica scorsa.

Ancora uno Prestazioni sotto l’aspetto per busto Arsizio che non riesce a reagire alle iniziative avversarie e che sbaglia troppo, mentre le toscane sono determinate dal primo momento e sono scatenate in tutti i fondamentali. Peso senza dubbio, sull’economia della stagionequanto d’accordo con il perdita della regista titolare Jordyn Poulterrientrata anzitempo negli USA a causa della disgrazia al ginocchio occorso a poche partite dal finale della regular season. Una quasi impaurita uyba, forse sotto pressione dalla consapevolezza di dover vincere por poter porte la serie a gara 3, no è mai entrato davvero in partita, come dimostrare anche i parziali. Più fluido il gioco di scandicci Che sbaglia di meno delle biancorosse, forse un po’ sotto pressione per la consapevolezza di dover vincere.

Nel primo set a vero e proprio monologo per le ragazze di coach Barbolini contro una Uyba che sbaglia tutto quello che può sbagliare. Nella seconda parte i set è morto di Scandicci hanno fatto la differenza nonostante, Mingardi e compagne ci hanno provato. Nel terzo set se strappi la copia e tutto è facilissimo per il Savino del Bene. Scatenata Antropovaautrice di ben 25 puntiDi cui 6 ha conquistato un muro, una fondazione che ha visto brillare Scandicci, autore di 13 punti morti contro uno solo dei bianchi. Tabellino amaro per tutte le farfalle, con Gray solo a raggiungere la doppia cifra (10 punti). Una delirante esibizione corale, non degna di una formazione a cui importa se si aspetta una reazione diversa e una maggiore determinazione. Tutto facile per la Savino del Bene Scandicci che conquista così l’accesso alla semifinale.

Se volete trovare un altro capitolo della storia della formazione bianca, con notizie di mercato che hanno visto in parte quasi tutti i titoli e con l’unica conferma (per il momento) del libero Zannoni e del centrale Olivotto. Nei prossimi mesi scopriremo chi indosserà la maglia delle farfalle, in attesa di una tappa 2022/2023 di maggiore costanza. Spente ce lo ha mostrato e-work Arena, ho visto diciamo raggiunto la fase successiva.

La partita

Coach Musso schiera Mayer in regia, Mingardi opposto, Bosetti e Gray in attacco, Olivotto e Stevanovic in parete e Zannoni libero.

primo set – Buona la partenza per Scandicci corre sul 4-8 approvando nonostante tanti errori nella ricezione di Busto, forse un po’ sotto pressione per la responsabilità di dover vincere. Sul 6-12 coach Musso ferma il gioco per dare indicazioni alle sue ragazze che stanno commettendo tanti errori. Entrando in campo la situazione non cambia e il suo 8-16 tenta di cambiare con l’ingresso in campo di Ungureanu il suo Bosetti, che ha fortemente influito sul gioco. Troppi gli errori della Uyba che lasciano un’autostrada aperta alla Toscana che ne approfittano per chiudere il set 14-25.

Secondo set – Atteggiamento decisamente migliore per le biancorosse che Tengono il passo (12-12). Ingresso in campo anche da Sofia Monza nel tentativo di osare una maggiore incisività agli attacchi biancorossi. Sul 13-16 Barbolini ferma il gioco, Musso ne approprita por darei indicazioni alle sue ragazze rispetto a una serie di attacchi situazioni che vuole essere perfezionate. Nostante i tentativi però Antropova e compagne sono scatenate e il muro di Scandicci ha praticamente un muro insormontabile. A chiudere il parziale è il pared di Antropova su Gray (18-25).

Terzo set – Coach Musso ha Sofia Monza in regia. Ancora partenza in rincorsa per lui ragazze di coach Barbolini (2-5). Sul 2-6 la panchina biancorossa ferma il gioco e Musso gira su parte del Monza, mentre Gaviraghi prova a caricarlo ragazze. Sul 4-9 in Campo Bosetti su Grey, per dare maggiore spunto alla seconda linea. La partita continua con lo strapotere di Scandicci che resta sempre in vantaggio e con un Uyba speso e senza l’atteggiamento di chi vuole provare davvero a changee le sorti della partita. L’errore di Stevanovic e l’attacco di Pietrini hanno regalato a Scandicci la semifinale ed è stata brillante sul suo palco bianco (15-25).

il tabellino

Unet e-work Busto Arsizio – Savino del Bene Scandicci 0-3
(14-25, 18-25, 15-25)

Busta.: Grey 10, Bressan ne, Monza, Mayer, Olivotto 5, Colombo ne, Mingrdi 9, Zannoni (L), Stevanovic 3, Bosetti, Ungureanu 2, Herrera Blanco ne, Battista
scandicci: Castillo (L), Angeloni ne, Alberti 8, Silva Correa ne, Malinov 3, Napodano (L3) ne, Pietrini 14, Merlo (L2) ne, Lubian 7, Zilio Pereira 9, Lippmann ne, Antropova 25, Camera ne, Sorokaite nord-est
Arbitro: Piana, Vagni
Nota. Uyba: asso 0, morti 1. Scandicci: asso 3, morti 13

Add Comment