Il torneo di Chiasso si svolge 2 anni fa. Trevisan e Bronzetti protagonisti del torneo

Lucia Bronzetti – Foto Marta Magni/MEF Tennis Events

Dopo due anni di stop, il Circolo Tennis Chiasso si prepara ad ospitare la 10° edizione dell’Axion Open. Dal 18 al 24 aprile la terra rossa del club ticinese sarà teatro dell’evento dell’ITF Women’s World Tennis Tour, che in occasione prevede un importante upgrade. Da questa fase il premio complessivo varrà $ 60.000 e il livello della manifestazione salirà vertiginosamente, come testimonia il campo partecipativo alla veglia. La rassegna di Chiasso prima della pandemia se è stata diffusa ininterrottamente dal 2011 al 2019 con un premio di 25.000 dollari, rompendo la più longeva della Svizzera. Nell’albo d’oro compagna nomi importanti come Monica Puig (oro olimpico a Rio 2016), Alison Van Uytvanck e Jil Teichmann. L’ultima giocatrice ad aver messo in mostra il suo trofeo di Chiasso è stata Varvara Gracheva, all’epoca 18enne e oggi consolidata top 100. Le partite si giocheranno su 4 campi e saranno tutte trasmesse in streaming sul sito dell’Axion Open (https:/ / axionopen.com). Il biglietto d’ingresso sarà gratuito ogni sette giorni, un’occasione unica per vedere da vicino giocatrici affermate ed interessanti prospettive.

Dalla nazionale a Chiasso, Trevisan e Bronzetti al via – Il seeding dell’Axion Open è alla guida delle italiane Martina Trevisan e Lucia Bronzetti, ridotte dalla convocazione per la prossima Billie Jean King Cup tra Italia e Francia. Trevisan, prima testa di serie e attuale numero 84 al mondo, è il risultato del maggior prestigio nei quarti di finale del Roland Garros 2020. nel secondo turno con il 2° turno agli Australian Open – raggiunto partendo dalle qualifiche – e con gli ottavi di finale al WTA 1000 di Miami. Alle spalle delle azzurre compaiono nell’entry list la rumena ex numero 20 WTA Mihaela Buzarnescu e la slovena Polona Hercog, che nel 2019 ha vinto il WTA International di Lugano battendo in finale Iga Swiatek. C’è un ricco equipaggio svizzero che fa parte del tabellon principale tra cui Ylenia In-Albon, Susan Bandecchi e Simona Waltert, oltre a jonne Zuger, Conny Perrin, Leonie Kung e Celine Naef. Il livello del torneo sarà alto già dalle qualificazioni, dove farà la sua apparizione la Francese Elsa Jacquemot, vincitrice del Roland Garros Junior 2020 e attuale numero uno della classifica mondiale under 18. Andreeva, interessante promessa del tennis russo. Attraverso anche la riminese Rubina De Ponti, che vincerebbe la wild card vincendo il torneo Road to Axion Open e sul palco del Circolo Tennis Chiasso.

Mangiacavalli: “Potevamo fare di più e ci siamo messi alla prova” – Il ritorno in pompa magna del torneo ITF di Chiasso è ben preparato da Matteo Mangiacavalli, organizzatore e direttore della manifestazione: “Per colpa della pandemia siamo stati fermi per due edizioni. Nel 2020 era impossibile per il 2021, quando c’era una data diversa in offerta, dovevamo investire per concentrarci sull’organizzazione di un grande evento che ha preso forma con l’aumento del montepremi a $60.000”. L’aggiornamento ha creato ulteriore interesse nel confronto con il ritorno della rassegna, che non ha raggiunto un numero record di addetti ai lavori. “La struttura del consenso della tariffa in più e ci siamo messi alla prova – garantisce Mangiacavalli -. Abbiamo creato un team di lavoro di una cinquantina di persone e Abbiamo Portato conclude un’impegnativa gara di sponsor. Il nostro lavoro è stato ripagato dall’ottima entry list e qui al circolo c’è grande voglia di vedere partite e vivere l’atmosfera del torneo. Spero di poter ospitare tanti spettatori dalla Svizzera e dalla vicina Italia”.

Add Comment