Lazio, Sarri sceglie dietro. Pedro non ce lafa

TUTTOmercato WEB.com

© foto di TuttoSalernitana.com

FORMELLOPeter salta anche la rifinitura. Lo spagnolo alza bandiera bianca, fatta eccezione per la sorpresa (al momento non prevista) nella Giornata dei Domani. Controlli clinici intorno all’ora di pranzo, poi l’assenza pura nella rifinitura del pomeriggio. In questo settant’anni non mi è possibile fare il pieno dei compagni a causa di una dipendenza dal destro polpaccio. Davanti, quindi, fatto tridente con Filippo Anderson me Zaccagni ai lati di Ancora. Il centrocampo è l’altro cast in contatto con Milinkovic, Leiva me Luis Alberto Non se è pieno akpa akpromentre è stato aggregato crespi, bambino che attacca la primavera.

DUBBI. L’unico ballottaggio è quello in difesa tra Patrizio me Luigi Filippo. Sì gioca il posto al fianco di Acerbi: l’italo-brasiliano è il titolo della sua lettera e ha trascorso un’intera settimana di allenamento (è stato ammesso prima del rito con la Nazionale per un trauma distorsivo al ginocchio destro), lo spagnolo ma non ha deluso il primo minuto contro Sassuolo e Genoa. Potrebbe essere confermato, con Sarri che presto riproporrà la stessa formazione per terza partita di fila. Le fasce ormai, soprattutto dopo le ultime prestazioni, sono di proprietà di Lazzari me marusico.

PROBABILE FORMAZIONE (4-3-3): Strakosha; Lazzari, Patric, Acerbi, Marusic; Milinkovic, Leiva, Luis Alberto; Felipe Anderson, Immobile, Zaccagni. Un dispositivo: Reina, Adamonis, Hysaj, Luiz Felipe, Radu, Kamenovic, Cataldi, Basic, Moro, Romero, Crespi, Cabral. Tutti.: Sarri.

Inserito il 15/04

Add Comment