per la Moto2 ci vuole più tempo

dopo l’soffio, soffiare Mi dispiace se sarò protagonista in Moto3 nel 2021, in Moto2 sarai al top in questo momento. Il vero per Pietro Acosta è stata un po’ diversificata in questi primi GP nella classe media. Inoltre, è necessario sottolineare che non è andato affatto male per essere un esordiente della categoria. In Qatar si è classificato 12°, 9° in Indonesia, 7° in Argentina, infine con zero ad Austin. suono piazzamenti di tutto rispetto, ma dopo un 2021 stellare forse era proprio lui stesso a pretendere subito di più. Per il momento appare come un debutto in fondo alle aspettative, ma chi lo dice che non sia meglio per lo stesso 17enne spagnolo?

“La Moto2 non è la Moto3”

Nessuno sfruttamento nelle prime garage in classe intermedia. Facci sapere che se fosse fatto vedere nei ufficiali test a Portimao, ma già il primo GP ha mostrato quanto queste due situzioni siano differenziati. “La Moto2 non è la Moto3” Aveva poi sottolineato Pedro Acosta esordiva in Qatar. È un circuito due volte l’anno per aver ottenuto podio e vittoria nei due round disputati. Ma mantenendo ad esempio all’anno scorso, solo Raul Fernandez ha fatto meglio di lui al debutto con due quinti posti, un podio e una vittoria. mentre i ragazzi vengono Celestino Vietti me Ai Ogura Hanno iniziato con due zeri a testa nei primi 4 GP, per poi crescere in seguito. Nel suo caso, invece non è mancato già qualche attrito…

prima frecciatina

Nel corso del GP in Argentina infatti lo ‘squalo di Mazarrón’ non aveva particolarmente parole per la sua squadra. “Facile dire come devo governare, questo lo sanno fare tutti. Spero mi lascino fare come voglio ioVediamo che la situazione migliora”. Pedro Acosta se fosse espresso così ai microfono di DAZN España dopo una qualifica al di sotto delle sue aspettative. Parole costrette al brodo in un weekend difficile, visto che la sua squadra è stata tra quelle più condizionate dai ritardi logistici. Mamma comuni fanno cosa penserò: in parecchi era aspettavano vincente da subito, lui stesso capiva e questo è certo un “peso in più” per un pilota così giovane. Nazioni unite ridimensionamento, ma una crescita lenta e una minore attenzione mediatica possono consentire una maggiore concentrazione. Probabilmente la cosa migliore per permettermi di scrivere la storia anche in questa categoria.

Foto: KTM Aglio

Add Comment