due club pronti ad affrontare la Roma

Zaniolo, l’ora del riscatto. I tre gol al Bodo gli riaprono la strada per un posto da titolare. Ha verificato le condizioni, sarà confermato anche al Napoli. Giovedì sarà lo status di sostituto dopo una volta ma solo perché era stanco, non accusato di disgrazia, ma solo di crampi. Sul futuro l’azzurro non si sbilancia: «No, allora riposati», ha detto ieri una bella partita. Il suo procuratore Claudio Vigorelli ha una ricca offerta, e discuterà di un ottimo palcoscenico con Tiago Pinto. Io due si vedranno a Milano dopo Pasqua, ma il futuro è ancora tutto da scrivere. È una questione di soldi, al centro delle valutazioni su Zaniolo c’è un contratto per l’innovazione del contratto che non decolla La Roma prende in considerazione un’importante cessione, per una fantastica plusvalenza. Il club potrebbe farlo partire per una cifra intorno a quella 60 milioni e considerando che ha pagato 4,5 milioni è facile capire che con sua intenzione potrebbe volere la campagna.

Zaniolo e il rapporto con i tifosi della Roma

Nicolò a Roma sta benissimo. I tifosi gli hanno fatto sempre il loro calore. sarebbe Presto firmerò il nuovo prestoma vorrebbe un ingaggio vicino a quello dei miglior giocatore, mentore oggi guadagna 2,2 milioni netti. Giovedì sarà quel ragazzo che finisce sempre in prima pagina ha dimostrato che può fare la differenza e allora prima di fare una plusvalenza la Roma dovrà pensaci bien. A sorpresa Mourinho ha riproposto titolare contro il Bodo. Ma alla vigilia l’allenatore era stato chiaro: «Ti faccio giocare ma non lo devi dire a nessuno». Nicolò è stato di parola e la sua presenza nascosta dalla pretattica ha complicato i piani dei modesti norvegesi.

salva la galleria

Bodo alle spalle: la ‘pedala’ della Roma contro il Napoli

Zaniolo e il futuro alla Roma: tutto in un mese

Il suo futuro è anchor tutto da decidere e in questa fase nessuno esce allo scoperto. Ma con un contratto che scade nel 2024 non può stare certo di restare a Roma. Ci sono due club importanti che lo vogliono in Italia (one is il Milano), domani alle primo ministro. Nicolò ha ancorato per un mese per dimostrare il suo valore, per convincere la società giallorossa a puntare il dito contro. A convincere Mourinho a metterlo al centro del progetto che costruirebbe la Roma per chiudere la vittoria nella fase successiva. Lunedì contro il Napoli Nicolò si dimostrerà a ripetersi, ha lavorato duramente per recuperare la migliore condizione fisica, ha osservato una dieta scrupolosa seguendo i consigli del nutrizionista di Trigoria. No si tira mai indietro quando c’è da lavorare ed è presto a lasciare ancora il segno.

Add Comment