F1 22, le maggiori sfide per gli sviluppatori

Manca sempre meno all’uscita ufficiale del videogioco F1 22progettato da il 1 luglio e distribuire da AE Sport per PlayStation 4, PlayStation 5, Xbox One, Xbox Series X/S. Perché domani, nel 2021, la realizzazione del titolo sarà ad opera di maestri di codiceLa casa di produzione ha acquisito lo stesso colosso Statutiano l’anno successivo e ben presto è diventato il quindicesimo capitolo della serie di Formula 1. Recentemente, in una lotteria della verità e del proprio ‘antipasto’, è ufficiale che la copertina del videogioco – sia per quanto concerne la versione base che quella ‘Champions’ – ma mai prima d’ora erano state sottolineate le sfide maggiori a cui sono stati sottoposti gli sviluppatori per la realizzazione della stagione 2022.

Dillo, in un’intervista esclusiva con racefans.netMi sono offerto volontario per discutere del Senior Creative Director di Codemasters Lee Matherper iniziare con il problema che conosco al riguardo, ti aiuterò a livello di progettazione della graficoperaltro contrasta la pandemia: “La cosa più difficile – disse la mamma – È lo stato di poter Contrare i piloti di persona ed effettuare i viaggi. Le caratteristiche fisiche del pappagallo vengono scannerizzate con il laser, ed è una pratica complessa da svolgere perché era la prima volta che si rilevava il pappagallo, con il rischio che il virus potesse diffondersi nel paddock in caso di positivo. Abbiamo dunque dovuto trovare delle alternative, ma ce l’abbiamo fatta”.

Tuttavia, la verità e la propria sfida se concentri la tua capacità di rispondere al meglio dimensioni e lui caratteristiche tecniche del monopostoQuest’anno modifitesi in seguito alle modifiche regolamentari derivati: “Il vero nucleo del gioco ha caricato una grande novità – ha aggiunto – Se per quanto il grafico governa la guida, non ho inserito un nuovo tracciato come Miami. Oltretutto, abbiamo fatto lavori ache sul twist di formazione e l’entresso ai box, con le operazioni che variano a seconda della carriera del pilota o alla modalità ‘MyTeam’. Ci stiamo anche concentrando sui suoi elementi di trasmissione come la Safety Car, in modo tale che i giocatori possono vederla anche come una realtà in TV senza per forza di governo. Per le niove auto, inoltre, abbiamo Ricevuto informazioni antecedenti al 2022 da Ross Brawnin mode tale da avere il tempo necessario per poter pianificare i modelli aerodinamici o degi neumatici”.

In conclusione, per Mather la complessità maggiore se è tuttavia concentrata sul sistema sanzionatorio, particolarmente discusso negli ultimi anni e difficile da applicare in un videogioco. Nella fattispecie, ho visto saranno dun que interpretazioni rigide non solo per quanto riguarda l’urto dovuto a o più piloti, ma anche per il limite della pista oltrepassati da giocatore, soprattutto in qualifica. In ogni caso, afferma lo sviluppatore, “L’esperienza della guida sarà molto diversa da quella dei giochi usciti negli ultimi anni”.

VET | Alessandro Prada

PRENOTAZIONE RIPRODUZIONE

Add Comment